mal di testa donna

Come ho già scritto nel primo articolo, ciò che mi appassiona di più è trovare soluzioni ad esigenze specifiche. Oggi approfondisco solo uno dei problemi emersi dal nostro sondaggio sul mondo femminile: il Mal di Testa.

Invece le risposte a tutte le altre domande che ci avete posto con il sondaggio saranno svelate dalla dietista Paola Stella durante l’evento che si terrà il 31 maggio alle ore 20:30 in – Via Roi 32 – Cavazzale (VI) – dal titolo “Donne NO Problem”.

Come risolvere i problemi più comuni delle donne in modo naturale?

Vieni a scoprire le risposte all’ Evento al quale sei già invitata.

mal di testa - invito evento donne no problem cavazzale
Dal nostro sondaggio, di cui abbiamo parlato ampiamente nel primo articolo, è emerso che il problema principale della donna è il mal di testa. In questo articolo, quindi, vado ad approfondire i motivi e le possibili soluzioni a questo problema.

Voglio chiarire fin da subito che non sono un medico, ma una persona appassionata di benessere. Su questo Blog puoi trovare una pagina apposita per farti un’idea su chi sono.

Posso affermare che esistono diverse forme di mal di testa, distinte tra loro in base alla localizzazione del dolore, alla sua intensità, alla ciclicità del disturbo e al modo in cui si manifesta.

Tenendo conto delle diversità, voglio iniziare esponendoti alcune accortezze che ho adottato per prevenire, in generale, il mal di testa.

Se stai male prendi qualcosa!

Quante volte abbiamo sentito questa frase?
Ok, il mal di testa arriva e di solito tu credi di avere solo due soluzioni: tenerti il mal di testa o prendere una pastiglia.

Leggendo questo articolo capirai che, invece, hai la possibilità di avere soluzioni diverse da quelle citate sopra.

Hai mai sentito parlare di placebo?

Sì, forse hai sentito parlare del gruppo musicale 😉

È pazzesco quello che puoi trovare in rete su questo tema.

Per farti capire meglio cosa si intende per placebo, occorre parlare di come nasce un medicinale. Per tutte le medicine vengono fatti degli studi clinici con lo scopo di testare la loro efficacia e tossicità: Questi studi coinvolgono centinaia, a volte anche migliaia, di pazienti. A qualcuno di questi, scelti casualmente, viene somministrato il nuovo principio attivo, e ad altri il placebo (cioè una sostanza priva di principi attivi). Dalla reazione dei pazienti si può così capire l’efficacia o meno del farmaco. Se vuoi approfondire leggi la pagina relativa dell’agenzia del farmaco.

Alcuni studiosi tedeschi hanno analizzato attraverso degli studi clinici, come il trattamento del mal di testa avesse una così elevata percentuale di successo, anche nei pazienti non trattati, cioè in quei pazienti a cui veniva somministrato il placebo.

“Effetto placebo, per il mal di testa funziona davvero.”

Come dimostra lo studio dei ricercatori tedeschi sopra citato, insieme a molti altri articoli che puoi trovare in rete, molto spesso la pastiglia per il mal di testa è un placebo.

Pertanto, se il mal di testa arriva da una vita stressante o frenetica, più che ingurgitare una pastiglia, prova a ritagliarti del tempo per te, spegnendo telefoni e televisori, magari passeggiando in mezzo a un bosco o rimanendo distesa al sole in un prato.
Io stesso lo faccio e i risultati sono incredibilmente terapeutici e privi di effetti collaterali.

“E se stessi prendendo troppi farmaci?”

Anche io, prima di avere questo tipo di informazioni, avevo la mano facile con i farmaci, poi però mi sono deciso e ho cambiato stile di vita.

È paradossale che il mal di testa possa essere causato anche dagli stessi antidolorifici, assunti abitualmente per curarlo.

Inoltre, è noto che alcuni farmaci, come la pillola anticoncezionale, siano in grado di provocare cefalee.

Un interessante ricerca su 27.000 donne spiega che la pillola può avere effetti indesiderati come il mal di testa; in questo articolo si spiega anche come si può prevenire o alleviare il mal di testa causato dalla sua assunzione.

Ma parleremo a fondo di questo tema con la dietista Paola Stella durante l’evento del 31 maggio.

Come risolvere il mal di testa: Rimedi Senza Farmaci.

mal di testa donne farmaci

Dopo aver preso in esame le soluzioni tradizionali e averti espresso il mio punto di vista a riguardo, è il momento di parlare dei rimedi senza farmaci.

Prima però, ci tengo a sottolineare che essere contrario ai farmaci è un grande errore: i farmaci, per alcune patologie, sono indispensabili e in molti casi salvano la vita.
Ma posso anche dirti per esperienza personale che molti disturbi comuni si possono superare proprio eliminando i farmaci e adottando i rimedi che sto per svelarti.

Si tratta di rimedi semplici, che possono essere usati sia dagli uomini che dalle donne, sarà solo necessario cambiare alcune tue abitudini.

Come ho eliminato il mal di testa senza usare farmaci: che rimedi ho adottato?

1) Bevi molta acqua!

La parola disidratazione sembra esagerata ma è il termine specifico: i primi segni sono le labbra secche e l’alito cattivo, poi arriva il mal di testa.

“L’acqua, la sola bevanda dell’uomo saggio” Henry David Thoreau

Nell’organismo umano l’acqua costituisce il 65% del peso corporeo. Diminuisce gradualmente con l’avanzare dell’età e a seconda del sesso. (Fonte Wikipedia)
Quindi, se il nostro corpo è fatto prevalentemente di acqua, cara amica mia, è chiarissimo che prima di ogni altra cosa devi bere.

Come ricordarsi di bere acqua?

  • È buona abitudine, alla mattina prima di caffè o zuccheri, bere almeno tre bicchieri di acqua.
  • Riempi una bella borraccia e mettila nella borsa. Tra tutte le cose che riesci a infilare nella tua borsa devi trovare il posto per l’acqua! 😉
  • Sei al lavoro e devi fare una chiamata importante? Prima bevi un bicchiere d’acqua.
  • Devi uscire da casa per andare a fare la spesa? Bevi sempre un bicchiere d’acqua.
  • Vai a a fare la tua attività sportiva preferita? Bevi almeno tre bicchieri d’acqua.
  • Sei sempre alla ricerca di un bagno per fare pipì? Allora ti stai idratando correttamente.

C’è anche una famosa pubblicità che parla del plin-plin: Alessandro Del Piero ti dice qualcosa?

“Tra tutte le cose che può contenere la tua borsa, deve esserci posto per l’acqua.“ 

Nel 2005 alcuni ricercatori dell’università di Maastricht hanno evidenziato come un paziente, al quale era stato consigliato di bere di più per problemi alla vescica, è migliorato invece per quanto riguarda il mal di testa.
Tra i consigli che questi ricercatori davano ai pazienti, c’era anche quello di aumentare il consumo di acqua e i risultati sono stati positivi.
Quindi, se hai mal di testa, prima di prendere pastiglie bevi almeno tre bicchieri d’acqua. Di questo ne abbiamo già parlato nel mio primo articolo, l’hai già sperimentato?

Se sai che, solitamente a una certa ora del giorno, ti viene il mal di testa, non aspettare il momento del dolore.

“Bevi costantemente durante tutta la giornata e il tuo benessere aumenterà.” 

2) Elimina i grassi saturi dalla tua dieta e assumi omega-3 !

Ti è mai capitato, dopo una ricca mangiata, di avere mal di testa?
Se la risposta è sì, forse ti sei fatta anche alcune domande. Molto spesso quello che mangiamo determina il nostro stato di salute.
Formaggi, salumi, uova e carni rosse sono alimenti che contengono grassi saturi e sono troppo ricchi di sale, e non è finita qui: questi elementi sono dannosi per la nostra salute.
I grassi saturi vengono digeriti lentamente e possono essere la causa di fastidi come il mal di testa.
Ma i grassi non sono tutti uguali: ci sono quelli saturi che, come è noto, sono dannosi per la salute, poi ci sono quelli polinsaturi che sono indispensabili per essere in totale benessere.

“I grassi non sono tutti uguali”

I grassi polinsaturi sono importanti per il nostro corpo, ma devono essere nella giusta proporzione, cioè occorre tenere conto del rapporto tra l’assunzione di omega-3 e di omega-6.

rapporto-omega-tre-omega-sei

Dal disegno che vedi sopra si può capire chiaramente che la nostra dieta non è bilanciata. C’è sempre di più la necessità di integrare e aumentare la quantità gli acidi grassi omega-3 presente nel nostro corpo.

Quindi, se di solito il mal di testa ti viene dopo aver mangiato, prima di sederti a tavola pensa a cosa vuoi mangiare, tenendo conto non solo del fattore gusto ma pensa anche che se quello che ingerisci avrà poi delle conseguenze.

Per affrontare bene l’argomento “omega” ho deciso che scriverò un altro articolo e mi farò aiutare da uno specialista.

3) Elimina i docificanti. E ricorda: aspartame = veleno.

Grazie alle nuove tecnologie, abbiamo a disposizione sempre più informazioni, ma sta a noi essere curiosi e prendere delle decisioni sulle nostre abitudini.
Una delle scelte più importanti che ho fatto negli ultimi anni è stata quella di eliminare lo zucchero dai cibi e dalle bevande che consumo.
La strategia che ho adottato è quella di leggere le etichette quando faccio la spesa e di eliminare dalla dispensa di casa tutti i cibi che contengono zuccheri raffinati.
Gli zuccheri raffinati, contengono aspartame.
Questo articolo  è un’indagine che rileva quanto il denaro e gli interessi economici siano passati davanti alla salute delle persone. Racconta come, grazie a dei governanti complici, in passato sia stato legalizzato questo veleno.

” L’aspartame causa lenti danni silenziosi”

Una delle scelte che puoi fare in cucina, per non privarti completamente dello zucchero, è usare quello di canna.
4) Assumi Vitamine: indispensabili e insostituibili per la vita!
Come approfondiremo con la relatrice Paola Stella durante l’evento del 31 maggio, le vitamine sono contenute in molti alimenti, ma bisogna anche dire che il cibo che troviamo al supermercato non è più quello di una volta. Infatti, oggi c’è sempre di più la necessità di integrare la nostra dieta con le sostanze che ci mancano.
Quindi, cara amica che stai leggendo, se il tuo obiettivo è avere un miglior benessere e risolvere problemi come il mal di testa, resta sintonizzata “su questo canale”, continua a seguirmi.
Personalmente, da quando ho cominciato a essere curioso e a nutrirmi diversamente ho iniziato a stare meglio.

“Assumo quotidianamente alimenti funzionali che mi hanno davvero cambiato la vita.”

Nei prossimi articoli ti svelerò altri segreti per tenerti in forma e per avere più ENERGIA, ma se vuoi scoprirli subito contattami.
Per ritornare al tema di questo articolo, importanti studi hanno evidenziato come la riboflavina ha degli ottimi effetti preventivi per il mal di testa. Puoi ottenere maggiori informazioni leggendo questo articolo che spiega come l’integrazione delle vitamine del gruppo B siano un grande aiuto contro le emicranie.

Un piccolo riepilogo per te:
1. Bevi molta acqua.
2. Limita l’uso di grassi saturi e assumi quotidianamente omega 3 di qualità.
3. Rinuncia all’aspartame, o comunque ai dolcificanti in generale.
4. Assumi ogni giorno un supplemento naturale ricco di vitamine del gruppo B.

 

“Sarebbe importante per te trovare soluzioni naturali al problema del mal di testa?”

Se ti è piaciuto questo articolo e ti ha incuriosita, lascia il tuo contatto qui. Se hai piacere di conoscere la dietista Paola Stella e ricevere altri consigli per superare alcuni tuoi problemi fra quelli che abbiamo identificato col nostro sondaggio: ci vediamo il 31 maggio all’evento “Donne NO Problem” .
Sei invitata!
Mi auguro di conoscerti il 31 Maggio!

Roby

P.S. Se vuoi puoi invitare anche qualche tua amica. Guarda il video di invito. L’evento è gratuito.

 Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Shares